Robot domestici per gli anziani

Un robot al posto della badante: è questa la novità destinata a migliorare la vita degli anziani proveniente dal primo open day di “Robot Era”, un progetto che ha coinvolto per quattro anni un gruppo di ricercatori provenienti da Svezia, Inghilterra, Germania e Italia coordinati dall’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (con la partecipazione di due aziende spin-off della scuola, RoboTech e TechnoDeal. I tre robot si chiamano Oro, Doro e Coro e ognuno ha delle specifiche funzioni: il robot domestico agisce in casa e offre molti servizi, dalla spesa online al supporto per le terapie farmacologiche; quello condominiale fornisce prevalentemente servizi di sorveglianza e di trasporto mentre quello “cittadino” si muove con agilità attraverso le strade per ritirare acquisti, gettare l’immondizia e aiutare gli anziani nelle passeggiate.

I robot – spiega Paolo Dario, direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – saranno in grado di cooperare fra loro, per cui l’elevata complessità del sistema risulterà ridistribuita nell’ambiente dimostrandosi efficace, facile da usare e accettabile. Grazie a questo progetto internazionale, la Regione Toscana si conferma una realtà dinamica e capace di promuovere e di ospitare iniziative di ricerca di alto profilo, ma anche direttamente rivolte al miglioramento della qualità della vita dei propri cittadini e dello sviluppo industriale“.