Presentazione del libro “Longola e i Sarrasti nella Valle del Sarno”

La direttrice del Gruppo Archeologico “Terramare 3000”, Linda Solino, presenterà Giovedì 12 Giugno, alle ore 18,30 in Piazza De Marinis a Poggiomarino, il suo libro: “Longola e i Sarrasti nella Valle del Sarno. Visioni alternate“.

Durante la serata verrà ripercorsa sicuramente la storia dell’antico popolo dei Sarrasti, cantato perfino da Virgilio, rimasto per lungo tempo avvolto nelle nebbie del mito e confinato in una descrizione di Servio Mario Onorato (Commentarii in Vergiliii Aeneidos libros, libro settimo): “Sarrastes populi Campaniae sunt a Sarno fluvio. Conon in eo libro, quem de Italia scripsit, quosdam Pelasgos aliosque ex Peloponneso convenas ad eum locum Italiae venisse dicit, cui nullum antea nomen fuerit, et flumini quem incolerent, Sarro nomen inposuisse ex appellatione patrii fluminis, et se Sarrastras appellasse. Hi inter multa oppida Nuceriam condiderunt“.

Sull’origine di questo popolo restano aperte tante ipotesi ma due cose sono certe: l’importanza che rivestono i resti della civiltà antica sul fiume Sarno e il contesto storico e ambientale in cui si è sviluppata. Un percorso unico al mondo va dal bronzo antico ai fasti della civilità romana, un prosieguo di insediamenti che fa del Vesuvio e del Sarno due siti di una importanza unica, una ricchezza e una risorsa – forse l’unica, autentica – per dei territori che finora non sono stati in grado di valorizzare il proprio patrimonio e le ingenti risorse che custodiscono ma per cui tanti appassionati, caparbiamente, continuano a lottare nella speranza di realizzare un cambiamento.

> La storia degli scavi di Longola