On-Air Festival, premiato un giovane di Terzigno

Si è conclusa a Sorrento la prima edizione dell’On-Air Festival, concorso internazionale di cortometraggi che ha visto la partecipazione di scuole di ogni ordine e grado e videomakers professionisti. Vincitore della sezione principale un ventiquatrenne di Terzigno, Gianluca Servino, con il cortometraggio dal titolo “Hello Sweet World”.

All’evento di premiazione, organizzato dal CMEA con il contributo della Città di Sorrento, eTwinning, PositanoNews e con il patrocino del MIUR, hanno preso parte nomi noti dell’editoria, della televisione e del mondo accademico. Abbiamo posto tre domande al vincitore.

Gianluca, di cosa parla il tuo corto e come lo hai realizzato?

E’ la storia di due ragazzi che rivivono i propri ricordi. Una storia che lascia libero spazio a vari tipi di interpretazione, con un finale volutamente enigmatico che spinge ognuno a trovare un proprio personale significato. Per realizzarlo mi sono recato a Limatola e nei boschi attorno Montevergine e mi ha aiutato molto la mia esperienza di fotografo e videomaker.

Quali progetti hai adesso in cantiere?

Sto lavorando ad un nuovo cortometraggio le cui riprese inizieranno a Settembre. Sarà doppiato anche in inglese perché ho intenzione di mandarlo ad alcuni concorsi al di fuori dell’Italia. Ci tengo a precisare che per i miei lavori non mi avvalgo di nessun contributo, sono realizzati in autonomia assieme a un gruppo di appassionati e con strumentazioni di buon livello.

Da terzignese cosa ti auguri per il tuo paese?

Che vengano attivati progetti per i giovani, ad esempio laboratori di arte e di cultura. Perché attraverso la cultura passa il riscatto sociale di un paese. Quindi, luoghi di aggregazione e sostegno ad ogni valida iniziativa. Mi ha colpito molto una frase pronunciata dal sindaco di Sorrento durante la premiazione: “Per i giovani e i loro progetti, per la cultura, i soldi li faremo uscire sempre”.