Perdersi ad Ottaviano: possibile secondo il Meetup

Nel territorio di Ottaviano (NA) è presente una segnaletica stradale che oltre a non risultare indicativa di nulla rappresenta, talvolta, un pericolo per i conducenti.

A segnalarlo è il Meetup ottavianese con una lettera inviata al prefetto di Napoli Gerarda Pantalone che invita a prendere provvedimenti urgenti e a dare alle autorità preposte indirizzi per ristabilire la sicurezza stradale.

Normativamente i cartelli lungo le strade o in vista di esse non devono generare confusione con la segnaletica stradale, arrecare disturbo visivo ai guidatori e distrarne l’attenzione dunque è necessaria un’autorizzazione per installarli così come occorre rispettare dimensioni e altri parametri.

Nel sistema delineato dal Codice della Strada” si legge nella lettera del Meetup “la collocazione di cartelli e di altri mezzi pubblicitari lungo le strade o in vista di esse è soggetta in ogni caso ad autorizzazione da parte dell’Ente proprietario“.

In soldoni, solo con la prescritta autorizzazione dell’ente proprietario della strada può essere installata un’insegna di esercizio, un cartello o un altro mezzo pubblicitario: l’installazione deve rispettare quanto previsto dal Codice della Strada per non incorrere nell’illecito sanzionato dall’art. 23 comma 11.

Detti impianti, secondo il Regolamento del Comune di Ottaviano, per arrecare pubblicità direzionali (consentite solo per attività turistiche, commerciali, industriali e sociali) devono essere in numero non superiore a 6 targhe per struttura e possono essere collocati in prossimità degli incroci per un massimo di uno per senso di marcia a condizione che abbiano uguale dimensione e siano oggetto di un’unica autorizzazione.

Per non creare ostacoli alle persone disabili, inoltre, e non intralciare i pedoni è vietato installare pubblicità su strade senza marciapiedi o con marciapiedi ridotti: il regolamento, diverso per ogni comune, prevede un elenco di divieti di installazione volti a garantire la sicurezza in strada.

In Italia circa sei milioni di segnali – il 50% – sono fuorilegge, ovvero non conformi al Codice della Strada: nel resto d’Europa l’efficientamento della segnaletica, sottoposta a costanti controlli e a manutenzione, ha reso possibile la diminuzione di incidenti e comportamenti pericolosi.

Secondo l’ISTAT la distrazione e l’indecisione dovuti all’inadeguatezza della segnaletica risultano tra le cause più ricorrenti di incidente stradale. Occorre inoltre ricordare che in caso di incidente causato dalla scarsa manutenzione del manto stradale e dalla segnaletica collocata in modo non idoneo, l’ente proprietario della strada è sempre responsabile.

A Ottaviano, come riporta il Meetup, la segnaletica non rispetta le norme e “intrappola” addirittura gli automobilisti che non trovano le destinazioni, a volte proprio quelle turistiche (Parco Del Vesuvio, Castello Mediceo, ecc.): una vera e propria minaccia per i guidatori e per gli ignari cittadini.

di Francesco Servino

Questo slideshow richiede JavaScript.