Incidente a Poggiomarino, morti due giovani

Notte di sangue nell’area vesuviana: a Poggiomarino, all’incrocio tra Via Turati e Via Melloni, verso mezzanotte si sono scontrate una Fiat Punto grigia e un’Audi Q3 nera. Dei tre occupanti della Punto, ragazzi che tornavano da una partita di calcetto, uno è morto sul colpo, venendo sbalzato dall’abitacolo, mentre gli altri due hanno riportato ferite gravi: per estrarli dalle lamiere accartocciate è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Fonti non ancora verificate darebbero per morto anche uno dei due feriti dopo essere giunto in ospedale. Lesioni lievi per le persone a bordo dell’Audi che pure ha riportato danni importanti: sarebbero tutte di Poggiomarino. Sono in corso indagini sull’esatta dinamica dell’incidente.

Poche ore prima, verso le 20, un incidente si era verificato in Via Passanti Flocco, a pochi metri dallo svincolo della SS 268: in seguito a uno scontro frontale tra due Fiat 500, un uomo di 63 anni di Boscoreale ha riportato gravissime ferite al cranio ed è stato trasportato d’urgenza all’Ospedale Umberto I di Nocera per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico. La prognosi è riservata. Ferite leggere per il conducente dell’altra autovettura che ha avuto la forza di allertare ambulanza e carabinieri: è ricoverato a Castellammare di Stabia.

AGGIORNAMENTO

Sono due giovani 22enni di Ottaviano i morti nel tragico incidente a Poggiomarino, Alessandro Tamburrino e Carmine Annunziata: il primo è stato sbalzato dall’abitacolo della Fiat Punto grigia andando a sfondare l’inferriata di una proprietà privata, il secondo è morto all’ospedale di Sarno per le gravissime ferite riportate. Lotta per la vita anche il terzo occupante dell’autovettura, Domenico Forte, 25 anni, originario di Ottaviano ma residente a Poggiomarino: arrivato all’Ospedale di Nola, è stato trasferito al Loreto Mare di Napoli perchè più attrezzato a gestire casi del suo tipo. Nell’Audi Q3 nera c’erano due ragazzi di Poggiomarino, un 20enne e un 24enne: il primo, alla guida, ha riportato un lieve trauma facciale e una ferita a un ginocchio; il secondo è rimasto contuso a una mano e a una gamba. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, i ragazzi nella Punto non si sarebbero accorti dell’incrocio e avrebbero tirato dritto venendo colpiti dall’Audi Q3.

di Francesco Servino