All’I.C. 3° “Castaldi Rodari” il ricordo della Shoah

Il 27 Gennaio non è passato inosservato all‘I.C. 3° “Castaldi Rodari” di Boscoreale: nel giorno della memoria delle vittime della Shoah gli alunni del plesso “Passanti” hanno incontrato lo scrittore ed ex docente di filosofia Giovanni Brindisi, autore di romanzi storici sull’olocausto, e tenuto con lui un sentito dibattito.

Hanno ascoltato le descrizioni di fatti e azioni eroiche compiute durante la seconda guerra mondiale gli alunni della primaria e della secondaria del plesso “Marchesa” con l’aiuto del presidente dell’associazione Socio Culturale Ardesia, Vincenzo Ambrosanio, e il regista Roberto Giordano. Gli alunni di Marchesa hanno ricordato la figura di Irena Sendler, infermiera polacca che insieme alla resistenza salvò la vita a 2500 bambini ebrei facendoli uscire dal ghetto di Varsavia.

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza annuale internazionale designata da una risoluzione dell’UNGA (Assemblea Generale delle Nazioni Unite) nel 2015 per celebrare il sessantesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, tristemente divenuto noto per gli orrori perpetuati dal regime nazista: una storia che va sempre insegnata perchè, come ricorda una frase di Primo Levi presente nello stesso lager, “è accaduto, quindi può accadere ancora”. Ancora una volta l’I.C. “Castaldi” si contraddistingue per una valida iniziativa utile a formare la coscienza degli alunni orientandoli al rispetto di tutte le culture e di quei principi di uguaglianza e di solidarietà che devono essere alla base dell’Europa moderna.

di Francesco Servino

Questo slideshow richiede JavaScript.