Droni, assicurazione obbligatoria

Come da apposito regolamento pubblicato dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (Enac), dal 30 Aprile i droni dovranno essere assicurati al pari di ogni altro velivolo a pilotaggio remoto, categoria che comprende qualsiasi oggetto capace di alzarsi da terra, dall’aeromodellismo all’uso commerciale.

Gli assicuratori, colti di sorpresa, fanno sapere che non ci sono dati a sufficienza per elaborare le politiche dei premi assicurativi: si parla però di massimali situati tra il milione ed il milione e mezzo di euro, a fronte ad esempio di una normale polizza RC auto che copre danni fino a sei milioni. La logica alla base di questo calcolo è che un drone in caduta libera provoca meno danni di un’autovettura in corsa.

Sul territorio italiano volano poco meno di 500 droni, dagli elicotteri agli ottocotteri, a cui sono affidati, ad esempio, compiti di sorveglianza e monitoraggio in ambito civile e militare. I premi assicurativi ridisegneranno verso l’alto i prezzi di commercializzazione, con un aggravio che andrà a ricadere su tutto il mercato.