Benevento, si insedia il nuovo prefetto Paola Galeone

Dopo il gravissimo episodio legato all’arresto del Prefetto di Benevento Ennio Blasco, indagato per corruzione insieme ad altre persone e al quale proprio nei giorni scorsi sono stati revocati gli arresti domiciliari da parte dell’ottava sezione del Tribunale del Riesame di Napoli, rimanendo comunque in vigore per lui il divieto di dimora nel territorio della Campania, nel capoluogo sannita si è insediata ufficialmente nella giornata di ieri, in questo delicatissimo ruolo governativo, Paola Galeone, la quale si è presentata ai cittadini sanniti con le seguenti significative affermazioni:

“Assumo oggi le funzioni di Prefetto della Provincia di Benevento, onorata di svolgere il mio incarico in questa terra ricca di tradizioni, di storia e di arte, al servizio di una comunità che esprime un forte senso di appartenenza e di attaccamento alle proprie radici. Nella circostanza, desidero rivolgere il mio fervido saluto a tutta la popolazione sannita, ai parlamentari, alle autorità civili, religiose e militari, ai responsabili degli uffici giudiziari ed ai magistrati, alle forze di polizia, agli amministratori regionali, provinciali e comunali, ai pappresentanti dei partiti e dei movimenti politici, del mondo accademico, agli esponenti delle categorie economiche, imprenditoriali, produttive e delle organizzazioni sindacali, delle associazioni combattentistiche e d’arma, ai sodalizi culturali, assistenziali e sportivi, agli organi di informazione. Mi propongo inoltre di attendere alle mie funzioni nel contesto di un rapporto di intensa e leale cooperazione istituzionale e di un dialogo aperto e costruttivo a disposizione di quanti, in questo territorio, si dedicano con sacrificio alla stabilità e al progresso economico dell’intera comunità provinciale.

Con questo saluto desidero assicurare il mio impegno, nella continuità di una solida tradizione professionale sempre capace di rinnovarsi ed adeguarsi alle mutevoli esigenze, per l’affermazione della legalità, presupposto imprescindibile della sicurezza. Un Prefetto, quindi, protagonista sul territorio e vicino agli enti locali ed ai bisogni della collettività. Con questi auspici formulo gli auguri più sinceri di reciproco buon lavoro”.

Al di là dei propositi del nuovo Prefetto, naturalmente occorre prendere atto delle numerose criticità e problematicità presenti nel Sannio, che hanno determinato i recenti gravissimi episodi di criminalità e di corruzione, i quali hanno ulteriormente allontanato il popolo beneventano dalle istituzioni locali. Come intende arginare questo pericoloso fenomeno il nuovo Prefetto Galeone?

“Da parte mia, ho assunto questo impegno istituzionale con grande entusiasmo, sospinta da uno spiccato amore verso il territorio sannita” – ha spiegato la stessa Galeone – “Benevento è indubbiamente una città gradevole, accogliente, con una buona qualità della vita. Nell’adempiere il mio compito ministeriale, intendo agire in sinergia e collaborazione con tutte le istituzioni e gli organismi presenti sul territorio, in particolari con i sindaci dei vari comuni del Sannio. Occorre quindi lavorare sui protocolli, con l’intento fondamentale di ripristinare innanzitutto la legalità, mortificata dagli ultimi incresciosi episodi. Mi auguro tuttavia che ci possa essere una risoluzione positiva della vicenda che ha investito il mio collega Blasco. Posso assicurare che sarà esclusivamente a servizio della collettività”.

Il Prefetto Galeone ha già ricoperto delicati incarichi istituzionali in territori dalle molteplici criticità come Taranto e Corigliano Calabro, ottenendo lusinghieri risultati. Qual è il suo auspicio all’inizio di questa importante attività istituzionale?

“Da parte mia, sono molto motivata nel portare avanti questo compito nel migliore dei modi. Desidero improntare il mio servizio a tutela di tutti i cittadini sanniti, conoscendo in modo accurato i problemi presenti nell’intera Provincia, acuiti dalla drammatica crisi economica che stiamo purtroppo vivendo. Nel corso delle prossime settimane, non prenderò parte ad incontri pubblici, tenendo presente che ci troviamo in piena campagna elettorale, per garantire un clima di serenità. Nel recente passato, ho lavorato già in luoghi contrassegnati da notevoli criticità, come Taranto e Corigliano Calabro, riuscendo ad instaurare un rapporto di reciproca collaborazione con le varie istituzioni locali. Mi auguro che ciò si verificherà anche nella città di Benevento”.

Si profila quindi un nuovo corso per la Prefettura del capoluogo sannita? Sembrerebbe proprio di si. Ora si attendono soltanto i fatti, per ridare credibilità a questo fondamentale organismo istituzionale, minato nei mesi scorsi da gravissimi episodi di criminalità, che hanno sconvolto l’intera collettività beneventana. La legalità rappresenta un fondamentale valore etico, idoneo a costruire una comunità civile e giusta. Tutelarlo, salvaguardarlo e difenderlo costituisce un dovere per tutti coloro che sono chiamati a ricoprire prestigiosi incarichi istituzionali.

di Gianluca Martone