Annalisa Monacò espone nella sede di Rinascita Civile Vesuviana

Venerdì 1 Aprile, alle ore 21, Rinascita Civile Vesuviana ospiterà la mostra di Annalisa Monacò, giovane pittrice pompeiana che sta conquistando la ribalta nazionale con l’originalità e la forza innovativa delle sue opere.

Quando decise di mettersi in gioco, Annalisa, mai avrebbe immaginato di trovare nel bianco di una tela uno specchio. Nel riflesso, è la vita che l’ha sorpresa e nello stesso istante le ha indicato il suo stato, divenuto loquace grazie al pennello, che ne ha tracciato i sentieri inesplorati.

Oggi, per Annalisa Monacò, tutto è ancora da chiarire, da esplorare ma, in quel sentiero fatto di colori e immaginazione, la linea è forse più netta, la strada più delineata. Al debutto per lei tutto era pittura: tonalità marcate e ispirate all’uso che del colore ne fa l’astrattismo.

Profondamente indicativo l’incontro con l’action painting, il suo disordine espressivo, evidente nell’associazione così combinata dei colori, l’ha portata a liberare nella tela schizzi di pittura. In questa fase, tocca alla spatola definire la sua arte. Ora, invece, alla base c’è sperimentazione. Se negli anni del debutto all’opera aggiungeva particolari e ornamenti, adesso c’è spazio per la separazione. Il décollage che sperimenta è su base pittorica e si compone di vecchi ritagli di giornali o manifesti pubblicitari che preferisce fare a pezzi, piuttosto che ammirare nella loro completezza. Sempre in equilibrio tra quello che è e quello che vorrebbe essere, continua spedita sul suo passo perché dipingere per lei è azione di autoscoperta.

Decostruisco le forme per ricostruirne di nuove. Senza la monotonia della logica, sintetizzo le mie emozioni realizzando collage di frammenti apparentemente inconciliabili che trovano la loro dimensione nella profondità dei colori. Riassumerei la mia pittura in poche parole: ritagli di immagini, istinto, colla, pittura e fantasia: così definisce la sua arte Annalisa Monacò.

L’appuntamento è per Venerdì alle 21, a San Giuseppe Vesuviano, in Via Padre Gino Ceschelli 91, per una serata all’insegna dell’arte e della cultura.

annalisa-monacò-rinascita-civile